Manchette
sabato 1 Ottobre 2022
Manchette
Altro

    Il duo pugliese Dual Beat firma un remix per Bob Sinclar

    È stato prodotto, mixato e masterizzato nel Nuovo Overbeat Studio di Cellamare, il remix hit classic house “I feel for you” di Bob Sinclar, realizzato dal duo pugliese Dual Beat, composto dal barese Antonio Finocchio in arte Antony Fennel e dal tranese Roberto Lopez.

    Raccolto nell’album “Champs Elysées” prodotto da Yellow Productions e Defected Records, il pezzo del dj superstar francese, che è solito girare il mondo riempiendo tutte le discoteche nelle quali fa tappa, è considerato ormai un classico della musica house. Prodotto nei primi anni del 2000 il brano è stato spesso remixato da numerosi artisti in ogni parte del pianeta e prodotto dallo stesso Bob Sinclar, all’anagrafe Christophe Le Friant. Ma questa volta è stato lui stesso a commissionare il lavoro al duo pugliese dando delle direttive ben precise.
    «Abbiamo iniziato a lavorare su questo progetto dall’estate – ha spiegato Antonio Finocchio dei Dual Beat – su delle indicazioni ben precise, aggiornare la versione originale del brano. Dovevamo renderlo più attuale come groove e come mix. Infatti ascoltandola si percepisce subito che il nostro remix rispetta la stesura, i campioni originali e la ripartizione strofa-ritornello». La richiesta da parte di Sinclar è arrivata in quanto questa estate doveva esibirsi in Croazia nel party dell’etichetta discografica Defected Records, con la quale proprio vent’anni fa il dj ha prodotto il brano. Il suo intento era quello di presentare durante il suo djset una versione celebrativa dei vent’anni di questo suo lavoro, uno dei più apprezzati mix da lui realizzati, prima di diventare un’icona mondiale con la sua “Love generation”, nel 2004. Questo desiderio però è stato stuzzicato dal duo nostrano, che come tanti in passato, hanno provato a fare una versione propria del celebre brano. Così da agosto, su indicazione di “Chris”, si sono cimentati al lavoro, in costante scambio con il dj francese attraverso un fitto scambio di mail, tra correzioni, indicazioni e suggerimenti, trovando agli inizi di novembre la sua piena soddisfazione.
    «È stato un lavoro molto duro, ma alla fine ce l’abbiamo fatta. Noi stavamo giocando con l’a cappella di “I feel for you” e gli abbiamo inviato quello che avevamo realizzato, senza grandi pretese. In realtà senza volerlo lo abbiamo stuzzicato perché lo abbiamo portato a riflettere sul tempo passato. Così gli è venuta l’idea di allinearlo alle sonorità più attuali. Nell’arco di due mesi abbiamo apportato delle ulteriori modifiche e lui è rimasto entusiasta della versione definitiva».

    - Inread Desktop -
    - Taboola -
    - Inread Mobile -
    - Halfpage Desktop -
    - Halfpage Mobile -

    Altri articoli