Manchette
martedì 27 Settembre 2022
Manchette
Altro

    Industria 4.0 e robotica intelligente: Poliba e Comau fondano “Cognitive Diagnostics”

    Dalla collaborazione tra il Politecnico di Bari e l’azienda torinese Comau nasce il laboratorio pubblico-privato “Cognitive Diagnostics”.

    Il rettore del Poliba, Francesco Cupertino, e lo chef technology officer di Comau, Pietro Ottavis, hanno firmato un accordo quinquennale per l’utilizzo di uno spazio di ricerca e sperimentazione che avvierà progetti legati alla visione artificiale per la diagnostica non invasiva e la guida robot.
    Il nuovo laboratorio permetterà a Comau di approfondire lo studio di innovativi sistemi di visione e piattaforme che consentano una programmazione dei robot più semplice, agevolando e velocizzando gli iter di gestione e controllo degli operatori (“low code programming”). In base all’accordo, per promuovere la formazione e l’inserimento professionale di figure specializzate, Comau collaborerà alle attività didattiche dell’ateneo con la partecipazione a momenti di tutoraggio in tirocini formativi e stage aziendali. Asset strategico del laboratorio sarà infine l’internazionalizzazione dei percorsi di ricerca condotti al suo interno anche attraverso l’adesione a progetti europei ed internazionali. 
    L’apertura del “Cognitive Diagnostics” è l’ultimo passo di una consolidata collaborazione che già dal 2017 coinvolge Comau e il Politecnico di Bari in progetti di ricerca comuni nell’ambito dell’automazione flessibile, dei sistemi di visione intelligenti. Per l’avvio del laboratorio, Comau finanzierà assegni di ricerca, borse di studio e posizioni da ricercatore. Il team di lavoro sarà costituito inizialmente da personale contrattualizzato dal Politecnico di Bari, con possibilità di graduale incremento dell’organico, e avrà come referente il prof. Vitoantonio Bevilacqua, per il Poliba.
    «Con questo laboratorio garantiremo un’ulteriore opportunità per i nostri giovani talenti di specializzarsi anche nell’ambito dell’Industria 4.0 che vede fra l’altro attivo da qualche anno anche un dottorato di ricerca interateneo», ha detto il rettore del Politecnico, Francesco Cupertino.
    «Grazie alla collaborazione con il Politecnico di Bari, Comau fa un ulteriore passo avanti nello sviluppo di progetti strategici capaci di portare nuovo valore nel campo della ricerca industriale, indispensabile per supportare le aziende in modo efficace e innovativo», ha aggiunto Pietro Ottavis, chef technology officer di Comau.

    - Inread Desktop -
    - Taboola -
    - Inread Mobile -
    - Halfpage Desktop -
    - Halfpage Mobile -

    Altri articoli