Manchette
martedì 27 Settembre 2022
Manchette
Altro

    Matera, rinasce la pallanuoto. Alla guida il tecnico Rocco Donadio

    Dopo oltre dieci anni di assenza, torna un progetto di rinascita della pallanuoto di Matera con al timone l’esperto e affidabile guida del tecnico materano Rocco Donadio. Il quale, dopo aver messo la propria competenza a disposizione di diversi progetti pugliesi e lucani, non vede l’ora di rimettersi a lavoro per la stagione materana, in un’ottica di valorizzazione delle nuove leve.

    Mister Donadio, emozionato per questo ritorno nella Città dei Sassi?
    «Si, sono molto contento e ottimista per questo nuovo percorso. La pallanuoto ritorna finalmente a Matera e anch’io sono felice di tornare in questa città, dopo una pausa di 11 anni che ho trascorso ad allenare una società pugliese, nello specifico Altamura. Abbiamo la carica che ci serve per fare bene e ripagare il tanto affetto che stiamo ricevendo».
    Come nasce questo progetto sportivo?
    «Si tratta di un nuovo percorso nato prima dell’estate grazie alla volontà del presidente dell’Aics Matera nuoto, Sergio Ronci. Dopo aver appreso la decisione di non voler più proseguire l’esperienza pallanuotistica da parte della società di Altamura, a causa delle difficoltà provocate dalla pandemia da Covid-19, ho avuto dei contatti con varie società pugliesi per intraprendere una nuova avventura. È stato proprio il presidente Ronci a cercarmi e a convincermi del progetto, manifestandomi il desiderio di consegnare una nuova fase alla comunità materana».
    Da chi è composta la squadra?
    «Il nostro team può contare su dieci atleti altamurani, due gravinesi e uno irsinese che già facevano parte del vecchio gruppo e hanno deciso di darmi nuovamente fiducia, abbracciando questa esperienza materana. Oltre loro, ho accolto con piacere la disponibilità di cinque materani provenienti da altre realtà locali. Nello specifico posso contare su Vincenzo Centonze, Vincenzo Ninivaggi, Saverio Langone, Francesco Grimaldi, Christian Ragone, Ferdinando Logrieco, Rocco Cornacchia, Angelo Ragone, Vincenzo Volse, Alberto Ferrulli, Harry Dambrosio, Vito Grimaldi, Giuseppe Tamborra, Raffaele Boffoli, Simone Porsia, Ricciardi Vincenzo, Pietro Roberti, Fabio Fontana. Ringrazio chiaramente per il supporto il dirigente Giuseppe Logrieco, sempre vicino a noi tutti e pronto a soddisfare qualsiasi nostra esigenza».
    Che campionato affronterete?
    «Con il presidente abbiamo deciso di iniziare subito un campionato di livello come quello di promozione inserendo due giocatori formatisi nel vivaio altamurano che, per anni, hanno militato in squadre pugliesi di prestigio. I campionati a cui parteciperemo sono quello di promozione e l’under 18, che vedono coinvolte 3 regioni: Puglia, Calabria e Basilicata».
    Come sono strutturati gli allenamenti?
    «Ci alleniamo presso la piscina comunale con 3 allenamenti settimanali, di cui due in fascia serale, grazie alla disponibilità dei genitori che accompagnano i propri ragazzi dalle località pugliesi. A loro rivolgo il mio personale ringraziamento».
    Sono in progetto iniziative per spingere i ragazzi ad avvicinarsi a questa disciplina?
    «Certamente. Il nostro desiderio è quello di creare un settore giovanile che possa garantire una crescita del nostro movimento e avvicinare le nuove generazioni a questo fantastico sport».

    - Inread Desktop -
    - Taboola -
    - Inread Mobile -
    - Halfpage Desktop -
    - Halfpage Mobile -

    Altri articoli